N. 0 LUGLIO 1994

Scarica il PDF: IlSolea360gradi – Anno I- N.0 Luglio 1994

In questo numero:

  • PROGRAMMA DELL’UNIONE EUROPEA A SOSTEGNO DI INIZIATIVE DI RAGIONI E AMMINISTRAZIONI LOCALI PER LO SVILUPPO DELLE FONTI RINNOVABILI
  • INCONTRO A CIPRO SULL’UTILIZZO DELLE ENERGIE RINNOVABILI NELLE ISOLE
  • SOLARALERT
  • L’ENERGIA SOLARE NELLA RISTRUTTURAZIONE DEGLI EDIFICI
  • CONVEGNO “ENERGIA DAL VENTO: ASPETTI TECNICI ED ECONOMICI”
  • CENSIMENTO DEGLI IMPIANTI EOLICI IN ITALIA
  • ENERGIA DALLE BIOMASSE E COOPERAZIONE REGIONALE
  • DIFFUSIONE DELLE INFORMAZIONI NEL SETTORE DELLE ENERGIE RINNOVABILI. CONTRIBUTO DI ISES – SEZIONE ITALIANA, NELL’AMBITO DELL’ACCORDO DI PROGRAMMA ENEA/MICA
  • L’ARTE E IL SOLE

PROGRAMMA DELL’UNIONE EUROPEA A SOSTEGNO DI INIZIATIVE DI RAGIONI E AMMINISTRAZIONI LOCALI PER LO SVILUPPO DELLE FONTI RINNOVABILI

L’Unione Europea (Gazzetta Ufficiale n.C163 del 15 giugno 1994) ha varato un programma relativo ad una serie di azioni volte ad aumentare l’efficienza energetica e promuovere la ricerca di condizioni ottimali di approvvigionamento delle Regioni e degli agglomerati urbani. Le azioni ammissibili per il 1994 riguardano: 1) studi di fattibilità per progetti di investimento concreti nel campo della valorizzazione delle energie nuove e rinnovabili; 2) aiuti nella creazione di agenzie locali o regionali totalmente o parzialmente impegnate nella gestione dell’energia.

Le proposte devono essere presentate solo da organismi pubblici regionali o locali o da organizzazioni che esercitano responsabilità di politica energetica a questo livello. Il contributo finanziario comunitario per l’esecuzione dei progetti selezionati non supererà il 40% del loro costo totale, con un importo massimo pari a 300.000 ECU per proposta.

INCONTRO A CIPRO SULL’UTILIZZO DELLE ENERGIE RINNOVABILI NELLE ISOLE

Dal 7 al 9 luglio ha avuto luogo a Nicosia (Cipro) una conferenza internazionale dal titolo “Islands in the Sun”, organizzata dall’ISES Cipro. Alla conferenza hanno partecipato circa 200 esperti, di cui oltre cinquanta provenienti dall’estero. Nel corso dei lavori è stato sottolineato come in molte isole del Mediterraneo le tecnologie per lo sfruttamento delle fonti di energia rinnovabili potrebbero dare una risposta concreta alla soluzione di problemi quali l’approvvigionamento dell’acqua e la fornitura di energia elettrica. In particolare le raccomandazioni scaturite a conclusione dei lavori indicano che le tecnologie fotovoltaiche, le eoliche e le bioclimatiche, sono già mature per dare soluzione ai vari problemi energetici e di protezione dell’ambiente delle isole. Un resoconto più ampio sulla conferenza sarà fornito nei prossimi numeri di HTE.

SOLARALERT

La Pergamon Press ha pubblicato il primo numero di SolarAlert (Luglio/Agosto 1994), bollettino bimestrale dell’ISES creato per consentire ai propri soci di tenersi costantemente aggiornati sui principali studi in corso. SolarAlert raccoglie i sommari degli articoli che sono già stati raccolti per essere pubblicati su Solar Energy ed è previsto che sia disponibile anche attraverso internet.

L’ENERGIA SOLARE NELLA RISTRUTTURAZIONE DEGLI EDIFICI

La ristrutturazione di uno dei principali edifici dell’Università inglese di Northumbria, costruito negli anni ’60, è oggetto di un progetto pilota in corso di completamento volto a dimostrare la possibilità di utilizzare le superfici esterne degli edifici per la produzione di energia elettrica con generatori fotovoltaici.

Il progetto, finanziato nell’ambito del programma Thermie dell’Unione Europea, prevede l’installazione sulle facciate nord e sud dell’edificio di 400 m2 di pannelli fotovoltaici aventi anche la funzione di copertura delle superfici in cemento deteriorate e non più impermeabili all’acqua. L’elettricità prodotta sarà utilizzata all’interno dell’edificio e consentirà di coprire il 50% della domanda estiva di elettricità e il 10% di quella invernale.

Secondo uno studio commissionato dal governo inglese, le superfici e i tetti degli edifici commerciali del Regno Unito potrebbero costituire le sedi di installazione di circa 12 GW.

Fonte: Sun World

CONVEGNO “ENERGIA DAL VENTO: ASPETTI TECNICI ED ECONOMICI”

Il 9 giugno 1994 si è tenuto a Bari il convegno “Energia dal vento: aspetti tecnologici ed economici” organizzato dalla ISES Sezione italiana, dall’associazione elettrotecnica ed elettronica italiana, sezione pugliese, dall’Albo di qualificazione costruttori di impianti elettrici della Puglia e del Politecnico di Bari, Dipartimento di Elettrotecnica ed Elettronica.

Al Convegno hanno partecipato esperti dell’ENEL SpA, dell’ENEA, dell’ALENIA/WEST e della Riva Calzoni, oltre ad un folto e partecipe pubblico. I lavori hanno riguardato tutti gli aspetti più significativi dell’energia eolica: lo stato della tecnologia nazionale, le metodologie per le analisi economiche e l’impatto ambientale. La discussione ha confermato che anche in Italia è possibile una maggiore diffusione dell’energia eolica, seppure gli attuali incentivi (CIP 6/92 e legge 10/91) richiedano la disponibilità di siti con elevati valori della velocità media del vento.

La giornata si è conclusa con un’interessante visita alla centrale eolica di Bisaccia, in Campania, dove sono in esercizio aerogeneratori per complessivi 2,5 MW.

CENSIMENTO DEGLI IMPIANTI EOLICI IN ITALIA

L’ENEA e l’ENEL SpA stanno completando il censimento degli impianti eolici collegati o in via di collegamento alla rete elettrica nazionale. Ad oggi, risultano installati circa 18,5 MW che, confrontati con i 1700 MW installati negli Stati Uniti e gli oltre 1200 in esercizio nell’Unione Europea (480 MW in Danimarca, 116 Olanda, 170 Germania, 130 Regno Unito, 45 Spagna), mostrano chiaramente gli ampi margini di sviluppo e diffusione di questa tecnologia anche in Italia. Alcuni segnali positivi vengono dalle iniziative dell’ENEL, che sta realizzando “fattorie eoliche”: la prima a Monte Arci in provincia di Oristano, dove sono in corso i lavori per l’installazione di 34 aerogeneratori Medit I della Alenia/West, per una potenza complessiva di circa 10,9 MW. Per la seconda fattoria eolica, che sarà costruita a Collarmele in provincia dell’Aquila, dov’è in corso l’iter autorizzativo, la società conta di terminare i lavori di installazione dei 36 aerogeneratori Riva Calzoni M30 S, da 250 kW ciascuno, entro la fine del 1995.

ENERGIA DALLE BIOMASSE E COOPERAZIONE REGIONALE

L’ITABIA (Italian Biomass Association) ha organizzato un Workshop sulla cooperazione regionale nel campo dello sfruttamento energetico della biomassa, che si è svolto a Perugia dal 20 al 21 giugno 1994. Vi hanno partecipato le regioni Umbria, Saar (Germania) e Vastenorrland (Svezia), candidatesi per costituire il nucleo del futuro Council delle Regioni Europee per lo sviluppo delle energie rinnovabili.

Durante l’incontro sono state passate in rassegna le applicazioni di maggior rilievo nello sfruttamento della biomassa, dall’impianto di liquefazione con flashpyrolysis in costruzione presso la centrale ENEL di Bastardo, all’impianto pilota di Agredì, al nuovo generatore avanzato da 200 kW messo a punto dalla ditta Pasquali, per un utilizzo sia con Diesel sia con Turbogas.

DIFFUSIONE DELLE INFORMAZIONI NEL SETTORE DELLE ENERGIE RINNOVABILI. CONTRIBUTO DI ISES – SEZIONE ITALIANA, NELL’AMBITO DELL’ACCORDO DI PROGRAMMA ENEA/MICA

L’ISES Sezione italiana sta collaborando con l’ENEA per azioni di formazione e informazione nel campo delle energie rinnovabili, svolte nell’ambito dell’accordo di programma tra il Ministero dell’Industria e detto Ente.

Le attività in programma prevedono la realizzazione, stampa e diffusione di un rapporto sullo “Stato delle Energie Rinnovabili in Italia”, di un’edizione aggiornata del volume “Energia dal vento”, la pubblicazione del bollettino “IlSoleatrecentosessantagradi”, e concorsi a premi per giornalisti e altri soggetti (enti locali, associazioni, promotori) che si siano particolarmente distinti nel contribuire alla diffusione delle conoscenze e delle applicazioni delle fonti rinnovabili. È anche prevista una serie di convegni, seminari, giornate di studio in corso di realizzazione in collaborazione con Ministeri, Enti Locali, Università, Aziende di settore, organi di informazione, associazioni e istituzioni internazionali.

L’ARTE E IL SOLE

Jurgen Claus, dell’ “Academy of Media Artes” di Colonia, ha promosso la realizzazione di una rete volta a mettere insieme tutti gli artisti di opere d’arte solari basate sull’utilizzo dei raggi del sole e realizzate in ambienti esterni. A “The Global Solart Network 1995” hanno già aderito artisti provenienti da Belgio, Francia, Germania, Giappone e Stati Uniti.

Un incontro per programmare una serie di manifestazioni artistiche dal 21 giugno al 23 settembre 1995 ha avuto luogo a Berkeley il 3 luglio 1994. Una mostra, nell’ambito di questa iniziativa, è in programma anche in Italia.

 

Leave a Reply